ITINERARIO 2

Napoli – Ischia – Capri – Positano – Amalfi – Isola dei Galli – Sorrento

Itinerario alla scoperta del golfo.

Sabato ore 15:00 Dalla bellezza travolgente del Golfo di Napoli, si salpa l’ancora, si spiegano le vele, direzione Capri. Cena e passeggiata fra le spendide viuzze dell’Isola più famosa della’arcipelago del golfo. Notte, a scelta, nel porto di Capri o all’ancora sotto i faraglioni.

Capri è bellezza, anomalia e mito in un intreccio circolare che l’ha resa emblema di fascino assoluto. La sua bellezza naturale è innegabile e antica quanto l’isola stessa. Capri è mito non tanto come un luogo evocativo di misteri e di bellezza oggettiva o come una moda rincorsa dall’immaginario collettivo, ma come l’intersecarsi, il comporsi e anche lo scomporsi di narrazioni della sua complessa realtà.

Domenica colazione a bordo e giro dell’isola di Capri fermandoci a fare il bagno nelle più caratteristiche cale dell’isola. La serata, a scelta, cena a bordo o nelle migliori pizzerie e/o ristoranti di Capri.

Lunedì colazione a bordo e partenza per Nerano dove ci aspetta un bagno nelle cristalline acque della conca del sogno. Nerano è un luogo splendido, la Baia di Ieranto. Ma è soprattutto un luogo di miti e di leggende. Così sita dinnanzi ai faraglioni di Capri, è il luogo in cui Ulisse incontrò le Sirene, durante il ritorno verso Itaca che Omero racconta nell’Odissea. Non puoi non sederti in un tavolino sulla spiaggia e non ordinare lo spaghetto alle zucchine! Dopo avere pranzato a Nerano partenza per Positano. Nel pomeriggio arrivo e approdo nella rada di Positano. Sera cena a bordo in rada, o ristorante, e possibilitè di passeggiata per le romantiche stradine di Positano.

Positano Un piccolo paradiso in cui si alternano tornanti di roccia a picco sul mare, e vicoli incantati al profumo di limone e ginestre.

Martedì Colazione nelle deliziose pasticcerie di Positano, visita di Positano. Pranzo e navigazione per Amalfi. Pranzo e navigazione per Amalfi. Cena nei tipici ristoranti e visita della cittadina di Amalfi. Tra le innumerevoli stradine ricche di colori e profumi Campani. Appena arrivati ad Amalfi, prima ancora di attraversare il Supportico della Marina, si può visitare l’Arsenale della Repubblica, che ospita il Museo della Bussola e del Ducato Marinaro di Amalfi, Durante tutto l’anno, sotto le grandi volte in pietra si tengono spettacoli canori, convegni culturali e musical storici da non perdere. Tappa obbligata il Duomo di Sant’Andrea, che si erge maestoso sulla piazza insieme alla fontana dedicata al Patrono appena restaurata. Dopo aver affrontato la maestosa scala, si può entrare nel Chiostro del Paradiso e nella Basilica del Crocifisso per un assaggio di storia mista a fede. Ai piedi del Duomo, per una dolce pausa, immancabile la sosta nella Storica Pasticceria Pansa, che valorizza in mille modi il limone IGP Costa d’Amalfi, a partire dalle scorzette fino a giungere alle delizie. Andando avanti per Via Lorenzo d’Amalfi, lungo cui ci si potrà fermare a comprare dei souvenir o gustare un fresco gelato nei numerosi negozi che la costeggiano, si giungerà in Piazza Spirito Santo, dove un presepe roccioso resiste imperituro nell’ampia fontana che la contraddistingue. Continuando a salire si incontrerà il Museo della Carta, dove la storia tornerà a farla da padrona con i vecchi torchi e telai per la produzione dell’antica carta fatta di stracci. Ma se ci si vuole immergere nella natura basterà proseguire per la stessa strada, fino a giungere alla Valle delle Ferriere, uno scrigno di storia e biodiversità, dove le felci raggiungono i 180 cm di altezza. Ecco perché visitare Amalfi. In una piccola cittadina incastonata tra cielo, mare e terra si nascondono tesori degni di essere conosciuti

Mercoledì – Prima colazione nelle migliori pasticcerie di Amalfi e partenza per i Galli, passando naturalmente per far visita alla Grotta dello Smeraldo ed al Fiordo di Furore. Sosta per bagno nelle limpide e cristalline acque dei Galli. Le isole Li Galli compongono un piccolissimo arcipelago tra Capri e Positano, uno dei luoghi più suggestivi non solo della Campania, ma di tutto il Mediterraneo. A formare l’arcipelago tre isole, Gallo Lungo, La Rotonda e La Castelluccia, e insieme integrano una zona marina protetta estremamente suggestiva. Secondo una vecchia toponomastica, l’arcipelago tre-insulare veniva chiamato Le Sireneuse, perché secondo una risalente leggenda era abitato da splendide sirene, che con il loro canto riuscivano ad ammaliare i marinai di passaggio, con un ovvio riferimento anche al viaggio di Ulisse. Cena a Nerano e notte in baia.

Giovedì Prima colazione in navigazione verso Sorrento che ha ispirato il genio artistico Lucio Dalla che in una terrazza sul golfo ha composto una delle sue belle canzoni: Caruso.

Sorrento Terra dei colori, delle sirene, città dei giardini: sono davvero tante le definizioni attribuite a Sorrento, patria del grande Torquato Tasso. In effetti, in ognuna c’è un fondo di verità, un pezzo di storia di questa città millenaria influenzata nei secoli da culture diverse: greci, romani, normanni, aragonesi son tutti passati di qui lasciando, ciascuna civiltà, la propria impronta e ricevendone in cambio i frutti di una natura generosa e i paesaggi struggenti di uno dei tratti di costa più belli al mondo. Dal XIX secolo, Sorrento è un’amena città turistica, forte di un legame saldissimo col mondo anglosassone risalente all’epoca del cosiddetto “Grand Tour”, quando la conoscenza del Mediterraneo era bagaglio indispensabile della formazione dell’aristocrazia mitteleuropea. Ne è scaturita un’atmosfera molto diversa rispetto ad altre località turistiche della Campania. Notte nel porto di Sorrento.

Venerdì Tappa finale della tua settimana in barca a vela. Prima colazione a Bordo in navigazione verso i Faraglioni da Capri. E’ nella cornice più suggestiva del golfo di Napoli che passeremo una bellissima giornata di sole, bagni e pranzo a bordo. Verso le 17:00 si salpa verso Napoli, apertivo a bordo cullati dalle onde del mare e cena in ristorante caratteristico. Notte in porto.

Sabato prima colazione in barca e sbarco ore 09:30

Informazioni

Il costo settimanale per noleggio esclusivo di tutta la barca ( per gruppi formati e/o famiglie ) varia in funzione del periodo. ss Giugno euro 7.000,00 – Luglio 9.000,00 – Agosto 10.000,00 – Settembre 7.000,00 Ottobre 6.000.00

La barca può ospitare un totale di 6 ospiti più skipper, e se richiesto hostess, così suddivise:

2 Ospiti nella Major Suite con bagno privato

2 Ospiti nella Junior Suite di destra con bagno privato

2 Ospiti nella Junior Suite di sinistra con bagno privato

Skipper – Hostess nella Cabina esterna

Restano a vostro carico i costi per raggiungere il punto d’imbarco e le seguenti voci di spesa che dovranno essere pagate in contante al momento dell’imbarco:

La Cambusa (il cibo e le bevande a bordo)

Asciugamani e Lenzuola: €.30,00 a persona

Skipper; €.1.000,00

Hostess: €.1.000,00

Pulizia finale: € 200,00

La barca è dotata di tutti i più moderni sistemi di sicurezza.

Sistemi di sicurezza dell’imbarcazione:

Epirb imbarcazione ad attivazione automaticaRadar

Sonar

Ais

Numero Gps Sistem con cartografia

Numero Radio Vhf

Numero Telefoni satellitari

Numero Desalinatori acqua indipendenti l’uno dall’altro

Generatore energia elettrica

Zattera 12 persone.

Sistemi di sicurezza personali:

Giubotto salvagente oceanico

Epirb pesonale di localizzazione satellitare

Ais pesonale di localizzazione. (in caso di caduta a mare sui sistemi dell’imbarcazione possiamo rilevare la posizione della persona)

Grazie agli apparati satellitari in dotazione all’imbarcazione saremo costantemente aggiornati sull’evolvere delle situazioni meteorologiche.

Che tipo di valigia devo usare?

In barca non è possibile riporre bagagli rigidi quindi no trolley veramente impossibili da stivare. Perfette invece le sacche a mano o a spalla e gli zainetti che vi saranno utili anche se deciderete di fare escursioni a terra.

 

Cosa portare in valigia?

Considerando che il mare porta vento e sole consigliamo di mettere in valigia abiti molto leggeri senza scordare una felpa necessaria per le magiche serata passate a chiaccherare sul ponte fino a notte tarda. Portatevi un cappellino e degli occhiali da sole, delle ciabatte per stare a bordo se desiderate, ma considerate che in barca a vela di solito si sta scalzi, delle scarpe aperte e leggere se volete essere alla sera un po’ meno marinai ed un po’più eleganti per scendere e magari un k-way in caso di vento. Non dimenticate le creme protettive per il sole. A bordo abbiamo pinne e maschera ma ovviamente non di tutte le misure… ma adattandosi un po’ è facile trovare una soluzione.

 

Come ci organizziamo nella gestione della vita di bordo?

Lo skipper al vostro imbarco oltre ad offrirvi un drink di benvenuto vi darà qualche dritta su tutto ciò che desiderate sapere durante il briefing che sarà anche un modo divertente per presentarsi e conoscersi. La vita di bordo, nonostante Blue Oyster  sia ampia e dotata di tutti i comfort e molto, è necessariamente una vita di condivisione degli spazi. Vi assicuro però che non vi sarà difficile fruire nel modo più piacevole di questi spazi… Una cosa è certa e da non dimenticare: seguite sempre i consigli dello skipper, sarete sicuri di non sbagliare; e non esitate a fare domande, anche quelle che vi sembrano più stupide non lo sono e saranno importanti per migliorare la vostra vita a bordo.

 

Non ho alcuna esperienza di vela e di vita in mare, è un problema?

Assolutamente no, sei il benvenuto! Solitamente i neofiti, di qualsiasi disciplina si parli, sono sempre i più aperti ai consigli e all’apprendimento. Quindi se ti imbarchi con noi e desideri avvicinarti a questo magnifico mondo saremmo ben felici di accoglierti a braccia aperte. Questa vacanza ti permetterà di vedere tanti posti e non annoiarti mai rispetto ad un alloggio stanziale ha il vantaggio di farti spostare ogni giorno e senza fatica da un luogo ad un altro. Durante la navigazione rilassati e goditi il panorama, non avrai altro a cui pensare! Chi invece sale in barca a vela già esperto o comunque desideroso di approfondire le proprie conoscenze, troverà sicuramente di che confrontarsi e imparare nuove cose. Saremo quindi entusiasti di condividere con te le nostre conoscenze.

 

Ho il timore di soffrire il mal di mare, che faccio?

Lo spazio sovraccoperta è ampio quindi se eviterete di rifugiarvi in cabina e starete all’aria o ancora meglio al timone, vi sentirete subito a vostro agio. Se però volete esser sicuri di non incappare in qualche noia, portare con voi dei cerottini alla scopolamina (TRANSCOP): non li userete, ma sarete più tranquilli. Mangiare poco, spesso ed alimenti non troppo elaborati aiuta molto… l’allegria, la musica il primo bagno in baia, il vento e relax faranno il resto!

Prossima proposta: Itinerario 3

Napoli – Stromboli – Panarea – Vulcano – Lipari – Salina

genesicharter@gmail.com

+39 3246348891

*Ti risponderemo al più presto con la conferma della disponibilità e con i dettagli dei costi .

La nostra società ha come obbiettivo quello di offrire emozioni. Con il nostro Dehler 60 potrai veleggiare attorno capri  con un team esperti velisti professionisti. 

Con la nostra Porsche o la Bmw Gs potrai volare con i capelli al vento sulla costiera amalfitana o girare Napoli e la Campania.

Week End in Barca a Capri - Costiera Amalfitana

Ci imbarchiamo il venerdì alle 17:00 al Borgo Marinari e rotta su Capri per iniziare la serata nella famosa “piazzetta” e continuare il divertimento nel vippissimo locale “Anema e Core”.

La notte, poi, nella splendida rada di Marina Piccola al cospetto del suggestivo scenario dei Faraglioni (se si sceglie porto bisogna vedere la disponibilità per prenotare)

Il mattino del sabato circumnavigazione dell’isola alla scoperta delle sue calette, con la Grotta Azzurra e i faraglioni per poi fare rotta verso Positano, costeggiando l’imponente Costiera Amalfitana. La serata è riservata allo shopping per i caratteristici negozietti di prodotti tipici.

La domenica si riparte alla volta di Nerano, passando per l’isolotto dei Galli, dove ci si può fermare per pranzo ed attraccare direttamente alle boe dei caratteristici ristorantini in riva al mare. Poi alla volta di Napoli per il check out.

Week End in Barca a Vela Ischia – Ventotene

Per uno stupendo week end in barca a vela ci Imbarchiamo il venerdì alle ore 17:00 al Borgo Marinari e rotta verso Sant’Angelo d’Ischia per trascorrere una splendida serata in rada e magari scendere a terra per gustare le mitiche torte del “Pescatore”.

 Il mattino del sabato si parte verso le 08:00 e si fa rotta verso Ventotene dove l’arrivo è previsto verso le 10:30. Durante la navigazione si potranno richiedere lezioni di vela naturalmente senza farci mancare la possibilità di prendere un bel pesce con la pesca a traina. Lungo la nostra navigazione incontreremo l’isolotto di Santo Stefano incantevole area marina protetta.

Tutta la giornata del sabato e la serata sono dedicate esclusivamente alla magnifica Ventotene.

Il mattino della domenica si riparte nuovamente alla volta di Ischia e dopo una sosta, di solito effettuata alla baia di Sorgeto tra le calde acque termali, si ritorna alla base per il check out.

In alternativa, il sabato, è possibile restare sull’isola d’Ischia per poterla circumnavigare e visitare le sue splendide spiagge, il Castello Aragonese, il Negombo con le sue piscine di acqua termale e i trattamenti benessere.